QuidLife
Area riservata Contatti Mappa del sitp Home page
[27]
Nov
Pubblicato in: Web design
Autore: quid
Data pubb.: 27-11-2017
Share on Google+
Divertirsi per risolvere al meglio i problemi

"Il segreto del successo nella vita è fare della tua vocazione il tuo divertimento."

(Mark Twain)

 

Divertire, dal latino“divèrtere”, volgere altrove, deviare, andare in direzione opposta. Il divertimento è una “deviazione” dagli schemi comuni della vita quotidiana, dalle cure e pensieri molesti. Questa è la definizione che la lingua italiana ci fornisce.


Per divertirsi bisogna quindi imparare ad andare contro corrente? Ad andare in direzione opposta? Ma opposta rispetto a cosa?

Rispetto alla routine, alla quotidianità, alle rigidità dei sistemi, alla noia?


In fondo la vita di ognuno di noi ha delle ripetitività, siano esse legate all’attività lavorativa o alla vita privata. Quindi per divertirsi è necessario “deviare”, “volgere altrove”?


E se invece il divertimento non fosse legato al tipo di lavoro, alle amicizie, alla realtà in cui si vive ma dipendesse principalmente da noi stessi? Da come ci approcciamo agli altri?
Da come viviamo ciò che ci circonda?


Se imparassimo a “pensare positivo”? Se ogni nostra “sfida” l’affrontassimo con un sorriso?


A quanto dimostra una ricerca effettuata dal statunitense Doug Hall si può “aumentare il potere del proprio cervello da tre a cinque volte semplicemente ridendo e divertendosi prima di lavorare a un problema”.

Allora perché non provarci?
© QuidLifestyle 2013 - P. Iva 03326800160 | Tel. +39 035.41.75.054 | info@quidlife.it